Volete aggiornare il vostro Windows 7 direttamente a Windows 8.1 aggiornando il sistema e senza quindi dover reinstallare tutto da capo? Ebbene, se avete a disposizione un DVD con l’ultima build di Windows, direttamente aggiornato alla versione 8.1, questo non è possibile. Dovrete installare prima Windows 8, applicare tutte le patch e poi applicare l’aggiornamento alla nuova versione.
In un momento in cui le aziende faticano ad aggiornare il parco client da Windows XP verso sistemi operativi più moderni, queste scelte e limitazioni di aggiornamento “inplace” appaiono incomprensibili e controproducenti. Mi domando quale differenza sostanziale esista fra due minor release di Windows, tali da giustificare l’impossibilità di un aggiornamento diretto.
Tenuto conto e considerata anche la tiepida accoglienza (a livello di critica anche se le vendite sembrano tenere) che il nuovo sistema operativo ha riscosso sul mercato rispetto a Windows 7, appare ancora più incomprensibile limitare l’aggiornamento proprio verso la release 8.1, rilasciata in gran fretta per correggere e sistemare tutti i difetti della precedente interfaccia modern e per renderla sostanzialmente più gradita agli utenti dei sistemi desktop.
In ogni caso, conservate i vecchi DVD di Windows 8.0: vi serviranno ancora.
CONDIVIDI
Esperto di sistemi operativi e soluzioni Microsoft per le aziende, ma anche appassionato di viaggi, automobili e di politica internazionale. Mi occupo di Information Technology da oltre 20 anni.