Su iPhone 7 si scriveranno terabytes di articoli, recensioni, video rassegne e comparazioni con altri modelli. Non ho mai scelto iPhone come primo telefono, ho sempre preferito la gamma Note di Samsung per esigenze professionali e perché sostanzialmente incarna perfettamente, almeno per me, il concetto di smartphone top di gamma.

Sull’iPhone ho sempre avuto, quindi, opinioni contrastanti. Bellissimo, efficiente, ma gli è sempre mancato quel qualcosa indispensabile per giustificare l’osceno prezzo di vendita. Cambierò opinione con il nuovo iPhone 7?

Ve lo voglio raccontare a modo mio, per immagini. Ve lo confesso, ero tentato di acquistarlo, ma radunando un po’ le idee… forse ora sono un po’ più confuso.

Design

OK, cavallo vincente non si cambia. Ma sono sostanzialmente due anni che la linea della gamma iPhone non cambia. Rimane indubbiamente bello da vedere, elegante, perfettamente a suo agio nel suo ruolo di status symbol. Forse però, anche guardando alle proposte dei concorrenti, sembra invecchiato. Lo sceglierei sicuramente nero o nero lucido, le due nuove colorazioni introdotte con il 7, ma lascerei stare il grigio.

Compaiono due nuove tonalità di nero, una lucida e una satinata. Quest’ultima in particolare è affascinante e lo rende un po’ più moderno. Altri colori? Non lo so, qui il gusto personale è determinante.
Ricorda per certi versi l’iPhone 4 la nuova tonalità nero lucido ed è una novità sul line up di iPhone 6. Bella, ma preferisco la versione nero satinato.

Bello, non c’è che dire, ma si poteva fare qualcosina di più

Fotografia

Il nuovo iPhone 7 punta molto sul comparto fotografico, ma le novità più interessanti le troviamo solo sul modello Plus. Sulla versione standard dobbiamo accontentarci di un sostanziale miglioramento, ma senza vere e proprie rivoluzioni.

Sulla scia di altri produttori asiatici anche Apple include sul nuovo iPhone 7 Plus un doppio sensore. Serve per creare effetti 3D sulle foto e per donare maggiore profondità alle foto. I risultati sembrano sorprendenti. Peccato che iPhone 7 standard non benefici di questa innovazione.
Stessi megapixel per iPhone 7, arriva finalmente la stabilizzazione ottica meccanica e una fotocamera frontale da 7 megapixel per scattare selfie di qualità. Benché non al livello del modello Plus, comunque il nuovo iPhone garantisce scatti di qualità anche con poca luce. Un buon risultato.
I nuovi sensori di iPhone 7 Plus sporgono ancora di più dalla scocca. Poggiato su di una superficie liscia, non starà mai in equilibrio. Un dettaglio che non piacerà a tutti e che obbligherà all’acquisto di una cover protettiva.
Il miglioramento dello zoom ottico sul 7 Plus promette risultati soddisfacenti anche se il soggetto è lontano. Questo risultato è stato possibile grazie all’adozione del sensore grandangolare che consente ingrandimenti fino al fattore 10.

Il comparto fotografico è l’unico settore dove iPhone 7 riesce nell’effetto Wow!

Processore e autonomia

Non solo potenza pura, ma soprattutto attenzione per l’efficienza energetica: con queste premesse Apple implementa il suo nuovo processore A10, in grado di migliorare le prestazioni fino al doppio rispetto ad un iPhone 6, garantendo comunque un’autonomia quasi del 30% superiore di un iPhone 6S.

Sulla carta, almeno, il nuovo A10 garantirà un’esperienza di utilizzo superiore a qualsiasi altro top di gamma, anche grazie all’efficienza del nuovo iOS 10.

Ok le prestazioni non mancheranno sul nuovo iPhone 7, non ci sono dubbi. Ma sul fronte autonomia permangono molti dubbi. E soprattutto manca il QuickCharge e la ricarica Wireless Qi!

Manca però la ricarica rapida, tipo Qualcomm QuickCharge, e, ben più grave, la ricarica wireless: due lacune ormai ingiustificabili su prodotto presentato nel 2016.

Siamo nel 2016: manca la ricarica rapida e la ricarica wireless!

Force touch sul tasto home

Il tasto home sarà in grado di riconoscere vari livelli di pressione: una novità interessante che estende il concetto di Force Touch già introdotto su iPhone 6S

Display

Qui la mia fiducia in Apple in questo settore obiettivamente vacilla. Una risoluzione HD per iPhone 7 e Full HD per un 7 Plus?  Ok,  i colori saranno anche magnifici e sicuramente sarà il miglior IPS mai realizzato. Ma anche il mio Galaxy Note 4 di due anni fa ha un display migliore: per la cronaca, è un Quad HD.

È la delusione maggiore: nessun cambiamento di rilievo, solo migliorie. Un 4.7 pollici con risoluzione HD per iPhone 7, un Full HD da 5.5 pollici per iPhone 7 Plus. I display super AMOLED in Quad HD sono nettamente superiori. Senza appello.

Niente display AMOLED, niente Quad HD. Delusione.

Audio

Gioie e dolori sul comparto audio: compaiono due casse stereo per garantire maggiore profondità audio, ma scompare il jack delle cuffie, sostituito da un adattatore Lightning. Sopratutto i giovani non apprezzeranno.
Per far dimenticare l’assenza del jack delle cuffie, Apple presenta una coppia di cuffie wireless che promettono miracoli. Non le troverete nella confezione, ma dovrete sborsare più di 150 euro!
Il connettore Lightning verrà utilizzato come interfaccia di collegamento per tutta una nuova gamma di prodotti audio, come le EarPods della foto. In compenso, nella confezione troveremo gratuitamente un adattatore per usare le vecchie cuffie.

Scompare il Jack audio: questa decisione farà discutere

Connettività

Sul fronte connettività, i nuovi iPhone si aggiornano: 25 bande e fino a 450 megabit come collegamento LTE. Migliora anche la parte Wi-Fi. In pochi riusciranno, in Italia, a raggiungere questi limiti, ma è una cosa positiva che siano stati aggiornati sotto questo punto di vista.

iOS 10

iOS 10 rimane uno degli indiscutibili punti di forza di iPhone. Piaccia o meno, questo sistema operativo riesce ad accontentare moltissimi utenti, regalando efficienza, perfetta integrazione con il dispositivo e semplicità di utilizzo. Android è più potente e più flessibile, ma nell’uso quotidiano non offre le stesse soddisfazioni. Per questo decreterà il successo anche di questa nuova versione di iPhone.

Quale modello scegliere?

Io non ho dubbi: iPhone 7 Plus con 128 Gb di memoria interna.

Se avete un iPhone 6S, onestamente passare al 7 non ha molto senso.

Se avete un iPhone 6S Plus, forse potreste essere tentati dell’eccellenza del comparto fotografico.

Non cambia solo la dimensione del display, il 7 Plus offre davvero molto di più

 

Il prezzo di iPhone 7

Con la scomparsa del modello da 64 Gb, di fatto la versione da 128 Gb è quella di riferimento per il nuovo modello. La versione da 32 Gb esiste, ma non viene nemmeno proposta. Un po' sotto il limite psicologico dei 1000 euro, ma comunque troppo anche guardando alla concorrenza.
Con la scomparsa del modello da 64 Gb, di fatto la versione da 128 Gb è quella di riferimento per il nuovo modello. La versione da 32 Gb esiste, ma non viene nemmeno proposta. Un po’ sotto il limite psicologico dei 1000 euro, ma comunque troppo anche guardando alla concorrenza.

 

Il prezzo di iPhone 7 Plus

Oltre 1000 euro per la versione da 128 Gb: onestamente mi sembra un prezzo improponibile

Conclusioni

Onestamente mi aspettavo di più dal nuovo iPhone 7. Per carità, la mia non è una bocciatura completa, perché è e rimane uno smartphone stupendo. Mancano però quei contenuti indispensabili per stare al passo con la concorrenza. In particolare:

  • Il display è improponibile, il gap tecnologico ormai è incolmabile con la concorrenza diretta, Samsung in testa.
  • L’assenza del jack delle cuffie non comporta alcun vantaggio funzionale per l’utente: spessore e dimensioni rimangono pressoché invariati rispetto ai precedenti modelli, con la scomodità di doversi portare appresso un ulteriore adattatore
  • Sul fronte autonomia, vale lo stesso ragionamento fatto per il display:nessuna innovazione di rilievo, niente ricarica rapida, niente ricarica wireless. Troppo cauta Apple su questo fronte, che invece è considerato essenziale per la maggior parte degli utenti
  • Il prezzo: ok è un iPhone, è sempre costato caro. Ma il 7 Plus ha superato il limite psicologico ammissibile per uno smartphone: 1000 euro.

Ci sono molte cose positive sulla nuova gamma iPhone, intendiamoci:

  • Almeno su iPhone 7 Plus il doppio sensore fitogra è davvero innovativo, anche se non si tratta di una novità nel settore smartphone. Qui Apple riesce però a imporsi grazie al suo know how in fatto di integrazione fra hardware e software, che renderà l’utilizzo di queste nuove funzionalità semplice e appagante per la maggior parte degli utenti
  • Il nuovo iOS 10 si conferma un sistema operativo eccezionale, perfettamente in grado di rispondere alle esigenze di moltissimi utenti. L’efficienza e la perfetta integrazione con l’hardware giocano ancora un ruolo determinante per l’ecosistema Apple. Sotto questo fronte, la concorrenza è ancora molto indietro.
  • Le prestazioni si mantengono al passo con i tempi e alzano l’asticella dei parametri di riferimento nel settore dei top di gamma. Sarà interessante vedere il nuovo chip A10 anche sui futuri iPad

    Lo comprerò?  Forse no è sicuramente non il 7 base. Resta da vedere cosa farà Samsung dopo il disastro del Galaxy Note 7.

    CONDIVIDI
    Esperto di sistemi operativi e soluzioni Microsoft per le aziende, ma anche appassionato di viaggi, automobili e di politica internazionale. Mi occupo di Information Technology da oltre 20 anni.