Acquistare uno smartphone cinese, possibilmente pagandolo a prezzi da saldo, è la tendenza ormai consolidata del 2016. Negli ultimi tempi, fa più notizia un nuovo uscito della gamma Xiaomi o Meizu, rispetto ad un top di gamma di un marchio blasonato come Sony.

Il successo di questi prodotti è meritato? Esistono ancora dei rischi nell’acquisto?

Gli smartphone economici cinesi Android sono sicuramente adatti ad un vasto pubblico, anche in considerazione del prezzo di acquisto spesso vantaggioso, ma non sono dispositivi per tutti.

Perché non sono per tutti?

Iniziamo dalla prima e non sempre marginale difficoltà: il firmware di molti smartphone cinesi non è tradotto in italiano. Se è presente una traduzione, spesso è lacunosa o incompleta. Per essere tranquilli, dovete avere una buona dimestichezza con la lingua inglese. Questa regola, ovviamente, non vale per tutti i produttori, che anzi stanno facendo grossi sforzi per migliorare sotto questo aspetto. Però siamo ancora lontani da ciò che si può ottenere da marchi più affermati sul mercato italiano.

La traduzione in italiano ancora è un problema per molti smartphone cinesi

Veniamo al secondo punto, che molto ha a che fare con il primo: la mancanza di Google Play Store e delle principali App Google come Gmail, Foto o Maps. Non tutti i modelli ne sono afflitti e per tutti è sempre possibile (con una procedura non sempre intuitiva) trovare una soluzione, ma questa scelta di non includere nella ROM del telefono la suite Google è molto legata alla realtà del mercato cinese. Lì infatti sono molto diffusi servizi diversi e, soprattutto, esistono molti Store dedicati ad App ben localizzati in lingua cinese. Includere lo store e le App di Google significa riconoscere al gigante di Mountain View il pagamento di una royalty. Ecco quindi perché li trovate senza e soprattutto zeppi di applicazioni in cinese, spesso difficili da rimuovere. Se non avete un PC e, soprattutto, confidenza con strumenti tipo Odin e similari, non avventuratevi, dovrete chiedere aiuto ad un amico esperto.

In molti smartphone cinesi manca Google Play Store, un’assenza non da poco se non avete grande familiarità con il modding

MIUI-8-China-Developer-ROM-6.3.30-is-out-Full-changelog-and-download-681x600

Terzo punto, anch’esso non marginale, è l’assenza della banda a 800 MHz nelle connessioni LTE. Letta così questa informazione, dice poco. In realtà si tratta di un’assenza piuttosto importante per gli utenti dell’operatore Wind, che sfrutta appunto queste frequenze. In aree coperte anche da 3G tutto sommato si può sopravvivere. Ma cosa accadrà in futuro quando verranno dismesse per fare posto al più moderno protocollo LTE?

L’assenza della banda a 800 MHz per le connessioni LTE può essere un serio ostacolo per gli utenti Wind

Perché manca? Semplice, in Cina il funzionamento a 800 MHz non è previsto.

Ultimo punto da considerare, infine, è la garanzia: ovviamente se sceglierete un rivenditore in Italia o in Europa, ne risponderà lui direttamente. Se invece importerete direttamente lo smartphone, anche potendo risparmiare qualche decina di euro, dovrete occuparvi di pagare anche eventuali dazi doganali (di cui spesso è difficile capire l’entità) e mettervi il cuore in pace se il dispositivo si rompe. Rimandarlo in Cina sarebbe troppo costoso.

Se si rompe e lo avete acquistato dalla Cina, probabilmente non vi resta che buttare il vostro smartphone

Perché comprarli quindi?

Se siete utenti consapevoli e i tre punti di cui sopra non vi spaventano, potrete acquistare prodotti con hardware fantastico a prezzi da saldo. Ram, storage, ma anche display, fotocamere e design sono spesso al top, proprio per contrastare la concorrenza, che sul mercato cinese è molto agguerrita. Spesso, poi, questi smartphone sono anche Dual Sim, a tutto vantaggio della flessibilità e dell’economia di utilizzo.

Xiaomi Mi5, uno smartphone bellissimo, qui a paragone con iPhone 6S. Non teme confronti per hardware e prestazioni, ma non è pronto per l'uso.
Xiaomi Mi5, uno smartphone bellissimo, qui a paragone con iPhone 6S. Non teme confronti per hardware e prestazioni, ma non è pronto per l’uso.

Avrete probabilmente anche la libertà di configurarli nel modo migliore possibile, per adattarsi perfettamente alle vostre esigenze.

Tutto questo, ovviamente, richiede tempo e un pizzico di competenza. Pensateci bene, quindi.

La competenza richiesta per questi prodotti è elevata: in cambio, però, potete avere prodotti fantastici.

Quali modelli scegliere

Ho volutamente inserito in questa rassegna solo pochi modelli, molto rappresentativi delle potenzialità di questi prodotti e per dare un’idea delle caratteristiche generali degli smartphone cinesi. Si tratta di una selezione di “best buy”, prodotti che ovviamente consiglio a condizione di dare ascolto alle mie precedenti osservazioni.

LeTV Le2

LeTV Le2

Se non siete patiti del marchio premium, potete acquistare un prodotto di fascia media al prezzo di un low cost. Vi interessa? Leggete la recensione.

Important Notice: *The phone has been unlocked, so you may see this sentence on your openning screen: "Your device has been unlocked and can't be trusted." But don't worry, it is Huawei auto protection notice only, the phone itself is trusted and no problem. *We do 100% anti-virus check before shipment. The phone is 100% pure, no back door and no advertising apps. *The phone has been unlocked, so it can free to use in almost all countries around the world. *The phone is unlocked, but it won't affect its warranty, the warranty is one year.

Brand / Model LeTV Le2

System
OS Android 6.0(eUI 5.6)
CPU Helio X20 Deca Core 2.3GHz
GPU Mali-T880
RAM 3GB
ROM 32GB
Extend card No supports SD Memory Card (TF-Card)

Screen
Display Size 5.5 inch FHD
Screen Resolution 1920×1080
Screen Type IPS-LCD, Multi-Touch Capcitive Screen

Camera
Front Camera 8.0 mega pixel
Rear Camera 16.0 mega pixel / Auto Focus / Flash Light

Band
2G GSM: 850 / 900 / 1800 / 1900 MHz
3G WCDMA: 850 / 900 / 1900 / 2100 MHz
4G TDD-LTE: B38(2600MHz) / B39(1900MHz) / B40(2300MHz) / B41(2500MHz)
FDD-LTE: B1(2100MHz) / B3(1800MHz) / B7(2600MHz)
SAR 0.5 W/Kg
SIM Card Slot Dual Sim
Sim 1: Nano Sim, LTE/WCDMA/GSM
Sim 2: Nano Sim, LTE/WCDMA/GSM

Data Transfer & Connectivity
Data transfer Bluetooth 4.2, USB 2.0
Mobile internet WiFi, EDGE, GPRS, UMTS, HSPA, HSPA+, FDD LTE
GPS GPS, A-GPS, Glonass, Beidou

Functions / Features
G-sensor, P-Sensor, L-Sensor, FM radio, Wifi, GPS, OTG, Multi-touch, Dual SIM, E-compass, Fingerprint Scanner, Hall IC

Sensor
Gravity Sensor, Proximity Sensor, Light Sensor, Magnetic Sensor, Gyroscope Sensor

Battery Built-in Li-ion Battery 3000mAh

What's in the box Power Charger x 1, USB Cable x 1

LeTV è un marchio ancora poco noto, ma in rapida diffusione anche in Italia, grazie all’ottima gamma di prodotti offerta a prezzi davvero contenuti. Il marchio orientale punta sulla qualità costruttiva, sull’hardware sempre aggiornato e un design personale, anche se l’influenza stilistica degli ultimi Apple e Samsung è abbastanza evidente.

Ciò che sorprende su questo terminale, che non costa pochissimo in senso assoluto (meno di 200 Euro), ma comunque poco in rapporto alle caratteristiche, è la generale maturità dell’hardware e del software impiegato. La ROM non è perfettamente tradotta, ma non si impunta mai. Il lettore di impronte digitali funziona sempre al primo colpo. La macchina fotografica non è al livello dei top di gamma, ma comunque, grazie alle lenti di provenienza Sony, scatta comunque delle belle foto.

Insomma, quello che c’è, funziona perfettamente e non è di qualità trascurabile.

In più si ritrovano quei piacevoli “plus” presenti in altri telefoni orientali, come il supporto per la doppia SIM (alternativa alla microSD).

I concorrenti diretti sono Meizu e Xiaomi, ma anche il Le2 può a buon diritto entrare nel podio dei migliori smartphone sotto i 200 euro.

Si trova a 184,99 euro in offerta su Amazon
[/intense_content_box]
" title_tag="h3" footer="€ " footer_color="warning" margin_top="5" margin_bottom="5" border="1px solid #1a8be2" top_left_border_radius="5px" top_right_border_radius="5px" bottom_left_border_radius="5px" bottom_right_border_radius="5px"]
Meizu M2 Note Smartphone, 5.5" Full HD, 4G, 13MPX, Dual SIM, 16GB, Bianco [EU]

Caratteristiche principali Dimensioni 150,9 x 75,2 x 8,7 mm Peso 149 g Schermo capacitivo multitattile Dimensioni del display 5,5 pollici Risoluzione dello schermo 1080 x 1920 pixel Fotocamera autofocus, doppio flash LED, geo-tagging, touch focus, face detection, HDR, panorama e registrazione video a 1080p @ 30fps Risoluzione fotocamera 13 megapixel Fotocamera secondaria 5-megapixel Connettività GSM 850/900/1800/1900 2 sim GSM 850/900/1800/1900 Connessione di rete 4G 802.11 (a / b / g / n), diretto, DualBand, Hotspot Bluetooth A2DP Bluetooth versione 4.0 LE Connessione USB MicroUSB GPS A-GPS con GLONASS Connettore audio Jack da 3,5 mm Sim Dualsim Standby Tipo di SIM Nanosim Connettore ricarica microUSB Hardware Memoria interna 16 GB Memoria RAM 2 GB Espandibile con microSD memoria espandibile fino a 128 GB Processore a 8-core a 1.3 Ghz Multimedia Altavoce mani libere Sì Sistema operativo Android Versione S.O. Lollipop Android 5.0 Messaggistica e-mail, Instant Messaging, MMS, push e-mail, SMS Integrazione con le reti sociali Sì Lettore multimediale MP3 / WAV / eAAC + / FLAC / MP4 / H.264 Visualizzatore ed edittore dei documenti Office Voice dialingl Sì HTML5 Sì Altre caratteristiche Accelerometro Sì Batteria 3100 mAh Bussola digitale Sì Sensore giroscopico a tre assi: Sì Maggiori informazioni - Batteria non rimovibile - Cancellazione del rumore con il microfono dedicato

Si trova a euro in offerta su Amazon
[/intense_content_box]

Oukitel K10000

Oukitel K10000

In totale controtendenza, Oukitel offre smartphone con una batteria enorme e con un'autonomia eccezionale. Dimensioni e peso da TIR, ma batteria che dura almeno 4 giorni.

Informazioni di base
Modello Oukitel K10000
Colore nero
Batteria Li-polimera incorporata da 10000 mAh
Multilingue: inglese, italiano, ecc.

Rete
2G: GSM 850/900/1800 / 1900MHz
3G: WCDMA 1900 / 2100MHz
4G: FDD-LTE 800/1800/2100 / 2600MHz
Dual SIM dual standby (micro SIM)
Nota: 2 Le schede Micro SIM e la scheda TF non possono essere utilizzate insieme

Sistema
OS Android 6.0
CPU MT6735 64Bit 1.0Ghz
ROM 16GB (Lo storage disponibile effettivamente dipende dalla configurazione del telefono cellulare e il sistema operativo occuperà l'archiviazione, quindi l'archiviazione sarà inferiore a 16G, non accettiamo la disputa per RAM / ROM)
RAM 2 GB
La scheda estende la scheda Micro SD fino a 32 GB

Schermo
Display 5.5 IPS
Risoluzione 1280 x 720 pixel HD

Macchina fotografica
Fotocamera posteriore: 13.0MP
Fotocamera frontale: 5,0MP

Trasferimento dati e connettività
Trasferimento dati USB Bluetooth
Internet mobile WAP WiFi

Dimensioni e peso
Formato dell'articolo Circa 15.7 * 7.5 * 1.8cm / 6.2 * 3 * 0.7in
Peso dell'articolo circa 329g / 11.2oz

Elenco dei pacchetti
1 * OUTKITEL K10000
1 * Caricatore
1 * Cavo Micro USB da
1 * Cavo OTG
1 * Cassa di telefono
1 * Pellicola protettiva
1 * Panno di pulizia
1 * Manuale d'uso (inglese)

C’è poco da dire su questo telefono. E’ pensato sopratutto per garantire la massima autonomia possibile, senza curarsi troppo dei dettagli. Si potrebbe quasi definire una batteria portatile ricaricabile (ben 10000 mAh) con uno smartphone intorno.

Il resto c’è, intendiamoci: non compratelo però per il suo display, per la sua fotocamera o per il suo invitante prezzo di acquisto.

E’ interessante il fatto che sia anche uno smartphone dual sim

Va comprato esclusivamente se le vostre esigenze professionali o il vostro desiderio di avventura vi tengono lontano da un caricabatterie per alcuni giorni. Per il resto, qualsiasi altro modello di questa categoria, riesce a fare meglio.

Costa 155,99 euro di listino. Lo puoi comprare su Amazon a 155,99 euro.