Windows 10, si sa ormai perfettamente, viene offerto come aggiornamento gratuito per gli utenti di Windows 7 e Windows 8.1. Il percorso però di aggiornamento era particolarmente irritante, dovendo necessariamente installare il nuovo OS come update dell’edizione precedente. Da oggi finalmente cambiano le cose.

Il vicepresidente della divisione Windows e dispositivi di Microsoft ha finalmente rivelato nel blog ufficiale del sistema operativo che sarà possibile attivare la vostra copia gratuita di Windows 10 utilizzando direttamente i vostri vecchi numeri seriali forniti con Windows 7 e Windows 8. Questa facoltà sarà concessa anche per chi deve aggiornare una edizione “Insider Preview”, ovvero la beta pubblica che molti utenti avevano installato per provare Windows 10 durante lo sviluppo prima del rilascio sul mercato.

Si può procedere con l’attivazione sia in fase di installazione, sia successivamente attraverso le impostazioni del sistema operativo (le immagini si riferiscono all’edizione inglese):

Se volete quindi cimentarci in una installazione da zero del nuovo Windows 10, senza ereditare le tracce della precedente edizione di Windows, potete ora farlo attraverso un comune pendrive o un DVD avviabile, che potrete creare scaricando l’apposito tool di preparazione dei supporti digitali.

Non cambiano le regole per gli utenti delle edizioni Enterprise: l’aggiornamento rimane a pagamento e i supporti compatibili vanno richiesti direttamente al proprio amministratore di rete o al detentore del contratto Enterprise dell’azienda. Esiste comunque un percorso di aggiornamento (che pubblicherò a breve) per modificare la propria edizione di Windows 8.1 da Enterprise a Professional, a condizione ovviamente di disporre di una licenza valida.