Se sei il tipo di persona che si dimentica sempre di caricare lo smartphone, oppure se utilizzi moltissimo il cellulare come navigatore, un caricabatterie wireless da auto ti può aiutare moltissimo caricando la batterie quel tanto che basta per sopravvivere all’intera giornata. Infatti, se usi tanto la macchina e se devi trascorrerci molte ore a causa del traffico, il fatto di avere una base di ricarica che non ti obblighi a collegare fili e connettori vari sarà sicuramente una scelta ottimale, che ti aiuterà magari a sfruttare anche le funzioni avanzate di informazione sul traffico che WazeGoogle Maps forniscono.

Tutte le applicazioni per la navigazione, usando pesantemente il segnale GPS e la connessione dati, consumano tanta batteria, in più il display rimane sempre accesso: può accadere che dopo un’ora di utilizzo, magari hai dimezzato la carica del tuo smartphone e non riuscirai più ad arrivare a sera con l’autonomia.

Ci sono due cose fondamentali da prendere in considerazione quando si valuta un caribatterie wireless da auto:

  1. la presa accendisigari è in grado di erogare solo 12 Volt, pertanto qualsiasi soluzione prescelta non sarà efficiente come il caricabatterie da parete che invece sfrutta la corrente a 220 Volts;
  2. la forma e il metodo di ancoraggio alla macchina devono essere sicuri e collaudati: non puoi correre il rischio che alla prima buca tutto si smonti, facendo cadere lo smartphone.

Sul mercato non ci sono tante soluzioni disponibili, comunque ne ho provata qualcuna che mi sembra valida.

I migliori modelli di caricabatterie wireless da auto

SCOSCHE magicMOUNT Pro Qi Charge
Molti caricabatterie wireless da auto hanno un design ingombrante e poco piacevole, puntando più alla stabilità della soluzione che al piacere della vista. Inoltre, se non dotati di opportuni accorgimento, come questo magicMOUNT, possono graffiare la scocca o la custodia dello smartphone. Grazie all’utilizzo di alcuni magneti e ad una base di appoggio gommata, questa soluzione di SCOSCHE risolve magnificamente il problema. Quindi, invece di utilizzare delle graffette che si allargano o si stringono per trattenere lo smartphone, qui c’è un magnete che “si aggrappa” letteralmente allo smartphone. Questo modello si fissa agevolmente sulle bocchette di aereazione, senza richiedere alcuno sforzo. Non appena si appoggia lo smartphone (che deve essere compatibile con lo standard di ricarica wireless universale Qi), inizia la ricarica. Anche se non è proprio economico, è un’ottima soluzione.
SCOSCHE Qi Charge
Se non ti fidi dell’installazione con il magnete del magicMOUNT Pro e vuoi ricorrere alla più tradizionali graffette, questo modello di SCOSCHE è quello da prendere in considerazione. Le caratteristiche di ricarica sono le stesse e costa anche un po’ meno.
In offerta
Humixx Wireless Qi Air Vent
4 Recensioni
Humixx Wireless Qi Air Vent
Semplice e ben realizzato, questo caricabatterie wireless da auto non costa molta, ma fa molto bene il suo mestiere. Non è magnetico, per cui bisogna ricorrere alle graffette orientabili, però è sufficientemente stabile e comodo da azionare. Ricarica lenta, ma costante.
DOCA Wireless Qi magnetico
2 Recensioni
DOCA Wireless Qi magnetico
Prodotto davvero economico nell’acquisto, ma sorprendentemente efficace: è magnetico, in maniera tale da sorreggere lo smartphone senza graffette ed è abbastanza efficiente nella ricarica. In più è costruito con materiali solidi, che sembrano poter durare nel tempo.
CarTrend 90128
1 Recensioni
CarTrend 90128
Se sei alla ricerca di una soluzione che si adatti perfettamente al tuo veicolo, sfruttando il vano portaoggetti, CarTrend offre questa intelligente soluzione che è personalizzabile in base al modello di auto. L’installazione, con un po’ di pazienza, consente anche di occultare il cavo di collegamento alla presa accendisigari, rendendo più elegante il tutto. La base è solida e dotata di una rifinitura gommata in grado di assorbire gli urti. Non costa molto, peraltro.