802.11g è una tecnologia di rete wireless Wi-Fi standard IEEE. Come altre versioni di Wi-Fi, 802.11g (a volte indicato semplicemente come “G”) supporta le comunicazioni WLAN (Wireless Local Area Network) tra computer, router a banda largae molti altri dispositivi consumer.

G è stato ratificato nel giugno del 2003, sostituendo il vecchio standard 802.11b (“B”). 802.11n (“N”) e gli standard più recenti alla fine hanno sostituito G.

Nel corso del tempo, alle varie classificazioni di rete Wi-Fi sono state assegnate convenzioni di denominazione diverse. Invece di 802.11g, è diventato retroattivamente noto come Wi-Fi 3.

Quanto è veloce l’802.11g?

Il Wi-Fi 802.11g supporta una larghezza di banda di rete massima di 54 Mbps, significativamente superiore alla classificazione di 11 Mbps di B e significativamente inferiore alla velocità di 150 Mbps o superiore di N.

Come molte altre forme di networking, G non può raggiungere il punteggio massimo teorico nella pratica; Le connessioni 802.11g raggiungono in genere un limite di velocità di trasferimento dati dell’applicazione compreso tra 24 Mbps e 31 Mbps (con la larghezza di banda di rete rimanente utilizzata dai sovraccarichi del protocollo di comunicazione).

Come funziona 802.11g

G ha incorporato la tecnica di comunicazione radio denominata OFDM (Orthogonal Frequency Division Multiplex),inizialmente introdotta nel Wi-Fi con 802.11a (“A”). La tecnologia OFDM ha aiutato G (e A) a ottenere prestazioni di rete significativamente più elevate rispetto a B.

Al contrario, l’802.11g ha adottato la stessa gamma di frequenze di comunicazione a 2,4 GHz originariamente introdotta al Wi-Fi con 802.11b. L’utilizzo di questa frequenza ha fornito ai dispositivi Wi-Fi un raggio di segnale significativamente più potente di quello che A potrebbe offrire.

Esistono 14 possibili canali su cui può operare 802.11g, sebbene alcuni siano illegali in alcuni paesi. Le frequenze dal canale 1-14 vanno da 2.412 GHz a 2.484 GHz.

G è stato progettato per la compatibilità incrociata, quindi i dispositivi possono collegarsi a reti wireless anche quando l’access  point wireless esegue una versione Wi-Fi diversa. Anche le apparecchiature Wi-Fi più recenti di oggi possono supportare connessioni da client G utilizzando le stesse modalità operative di compatibilità a 2,4 GHz.

802.11g per reti domestiche e viaggi

Numerosi marchi e modelli di computer portatili e altri dispositivi Wi-Fi sono stati prodotti con radio Wi-Fi che supportano G. Poiché combinava alcuni dei migliori elementi di A e B, l’802.11g è diventato lo standard Wi-Fi predominante in un momento in cui il l’adozione della rete domestica è esplosa in tutto il mondo.

Molte reti domestiche ancora oggi funzionano utilizzando router 802.11g. A 54 Mbps, questi router possono tenere il passo con la maggior parte delle connessioni Internet domestiche ad alta velocità, incluso lo streaming video di base e il gioco online.

I router compatibili con G possono essere trovati a buon mercato sia nei punti vendita al dettaglio che in quelli di seconda mano. Le reti G possono raggiungere rapidamente i limiti di prestazioni quando più dispositivi sono collegati e contemporaneamente attivi, ma questo è vero per qualsiasi rete utilizzata da troppi dispositivi.

Oltre ai router G progettati per l’installazione fissa nelle case, i router da viaggio 802.11g hanno anche guadagnato una notevole popolarità tra i professionisti e le famiglie che avevano bisogno di condividere una singola connessione Ethernet cablata tra i loro dispositivi wireless.

I router di viaggio G (e alcuni N) possono ancora essere trovati nei punti vendita al dettaglio, ma sono diventati sempre più rari poiché gli hotel e altri servizi Internet pubblici sono passati da Ethernet a hotspot wireless.

Esperto di sistemi operativi, soluzioni per le aziende e la PA, ma anche appassionato di viaggi, automobili e di politica internazionale. Mi occupo di Information Technology da oltre 20 anni.

Rispondi