Nonostante il calo di vendite e un’apparente diminuzione di interesse per il mercato dei tablet, le vendite dell’iPad sono ancora fortissime. Le ragioni sono numerose: in primo luogo, l’iPad è, secondo me, ancora il tablet per definizione. Non che Android non sia un sistema operativo valido: ha compiuto passi da gigante ed è oggi paragonabile ad iOS, ma solo sugli smartphone. I tablet Android risultano ancora oggi un “vorrei ma non posso” in termini di ottimizzazione. Le applicazioni per iPad sono semplicemente migliori e più numerosie, sia che si tratti di giocare, sia che si tratti di lavoro, esiste un’ampia gamma di applicazioni per iPad che non fanno rimpiangere il PC quando siamo fuori casa.

Non a caso, Apple ha, in questo periodo, puntato molto su questo vantaggio competitivo dei suoi tablet nel settore professionale e diversificando anche la sua linea di prodotti destinati al mercato consumer.

Quindi, oggi abbiamo:

  • gli iPad Pro destinati ai professionisti (arrivati ormai alla terza generazione)
  • gli iPad Air, destinati al mercato consumer, con caratteristiche più avanzate di design (linea in comune con gli iPad Pro) e multimediali (ad esempio con casse maggiorate o display più potenti)
  • gli iPad, che sono destinati a chi vuole spendere poco oppure a grandi istituzioni (scuole, università, aziende) che vogliono un tablet completo, ma senza costi di acquisto elevati
  • gli iPad Mini, ovvero gli iPad con display fino a 8 pollici e pensati per essere portatili e comodi

Anche sul versante delle dimensioni del display abbiamo numerose differenze: ormai si va dagli 8 pollici del modello Mini, passando per i 10.2 pollici del modello classico, fino agli 11 pollici del modello Air e ai 13 pollici del modello più grande della serie Pro. C’è n’è quindi per tutti i gusti e per tutte le esigenze, potendo anche contare sul fatto che, trattandosi di un prodotto molto venduto e apprezzato, è anche altamente reperibile sul mercato dell’amato, dove spesso conserva un buon valore.

Considerazioni personali a parte, un iPad con display retina da 9,7 pollici (o meglio da 10.2 pollici nella sua reiterazione migliore) o un iPad mini (che deve immancabilmente avere anch’esso un display retina), rappresentano ancora il miglior compromesso per questo genere di dispositivi. Oppure, si può anche optare di scegliere un iPad Pro usato da 11″ o da 13″, magari del 2018, allo stesso prezzo di un modello Air o di un modello classico di quest’anno.

Un difetto non marginale di iPad è stato, almeno in passato, quello di costare mediamente molto più caro rispetto alle controparti Android. In realtà, con l’introduzione della linea classica, ormai già dal 2017, il prezzo di accesso di un iPad si è notevolmente abbassato. Con una cifra prossima ai 450 €, è possibile acquistare un iPad di ultima generazione con display Retina, connettività Wi-Fi e storage interno di 64 GB (i modelli più vecchi però erano meno generosi e offrivano solo 32Gb di spazio).

Apple iPad in versione classica costa meno che in passato: con un prezzo spesso in offerta sotto i 450 euro si avvicina al costo di un tablet Android di pari fascia. Si tratta sempre di una cifra importante che rende l’acquisto di un iPad usato una scelta da considerare.

Non si tratta, in ogni caso, di un prezzo popolare, ma quantomeno allineato alle migliori offerte basate su Android.

Considerando l’enorme interesse del mercato rispetto ai prodotti Apple, moltissimi rivenditori si sono cimentati, peraltro con successo, nell’offrire prodotti ricondizionati e riportati a condizioni simili al nuovo anche per quanto riguarda gli iPad. Esiste quindi una ampia scelta di modelli usati e recenti con un prezzo nettamente più abbordabile rispetto ai 600/700 € mediamente richiesti per poter entrare in possesso di un iPad con storage interno da 128 Gb e modem 4G, oppure per gli oltre 1000€ spesso necessari per acquistare i modelli della linea Pro.

Infine, un altro linea di iPad che mi è sempre piaciuta è proprio la linea con display di quasi 8″. Sono tablet ideali per essere portati con sé tutto il giorno, oppure per far felice un bambino con un splendido strumento ideale per i videogiochi, per vedere video o per navigare su Internet.

Se si opta per un iPad mini usato, sconsiglierei, però, di acquistare l’iPad mini di prima generazione, peraltro non dotato di display retina (con una risoluzione davvero bassina anche considerando l’ottima qualità dei display IPS di Apple), che non riceve più aggiornamenti da iOS 9.

Apple iPad Mini di prima generazione, privo del display Retina, non è una scelta consigliabile: non riceve più aggiornamenti e, a breve, non gireranno più tantissime applicazioni.

Scarterei anche la versione di iPad mini 2, che probabilmente non verrà più aggiornata a breve. Il modello entry level da prendere in considerazione è l’iPad mini 4, modello che ha anche avuto un grande successo commerciale e che è facilmente reperibile sul mercato grazie al fatto che per lungo periodo è stato offerto dagli operatori mobili con acquisto agevolato abbinato ad un piano dati mobile. Con una spesa di poco superiore ai 200 €, si può entrare in possesso di un iPad mini 4, dotato di modem LTE ancora perfettamente efficiente, connessione Wi-Fi 802.11ac e un display retina con una qualità e una luminosità di tutto rispetto. La presenza, inoltre, del TouchID, inoltre, migliora notevolmente l’esperienza di utilizzo quotidiano. Dovendo scegliere questo dispositivo usato, mi orienterei per la versione almeno di 64 GB, scartando in maniera tassativa la versione da 16 GB che non offre spazio sufficiente anche per gestire un piccolo set di applicazioni.

Apple iPad mini (2021) 8.3 Zoll 64GB Cel spacegrau Hervorragend - Refurbished
  • Prezzo corrente: €622,00
  • Finisce fra: Oct 7, 2022 8:51:35 CEST
Apple iPad Mini 8.3" 64GB Wi-Fi + Cellular (6TH Generation)  MLX43TY/A - Pink EU
  • Prezzo corrente: €726,60
  • Finisce fra: Oct 14, 2022 21:51:20 CEST
Apple iPad Mini 4 -Wi-Fi/Wi-Fi+4G-16/32/64/128GB-IOS-ALL COLOURS-Excellent
  • Prezzo corrente: £248,95
  • Finisce fra: Oct 8, 2022 12:35:42 CEST

Tale considerazione relativa allo storage da 16 GB, va peraltro applicata per qualsiasi modello di iPad che si intenda acquistare, sia che si tratti di un modello nuovo, che di un modello usato.

Apple iPad mini 4 128GB Wi-Fi + Cellular - Silver (MK8E2LL/A)
  • Prezzo corrente: £799,99
  • Finisce fra: Oct 3, 2022 15:57:23 CEST
Apple IPad Pro 12.9" Wi-Fi E Cellular 128Gb Grigio Siderale
  • Prezzo corrente: €1.605,99
  • Finisce fra: Oct 10, 2022 7:23:57 CEST
Apple iPad 6th 9.7" 2018 Wifi or Unlocked - 32GB 128GB - Gray Silver Gold
  • Prezzo corrente: $169,85
  • Finisce fra: Oct 19, 2022 0:46:22 CEST
Apple iPad Mini 4 WiFi or Unlocked I Gray Silver Gold I 16GB 32GB 64GB 128GB
  • Prezzo corrente: $229,85
  • Finisce fra: Oct 12, 2022 0:28:38 CEST
Apple iPad 6th gen 2018, 32GB WiFi 9.7" Touch ID GOLD GRAY SILVER
  • Prezzo corrente: $169,85
  • Finisce fra: Oct 13, 2022 20:24:06 CEST

Ultimo fattore che mi fa apprezzare l’iPad mini 4 sono anche le dimensioni: è più sottile e più leggero in qualsiasi altro iPad mini precedentemente rilasciato e ha una portabilità praticamente del tutto simile rispetto ad uno smartphone, offrendo quello spazio di schermo in più e quella praticità di utilizzo di un iPad tradizionale. Anche se dotato di una cover protettiva, non occuperà mai troppo spazio.

È pur vero che probabilmente Apple garantirà per lei due un ciclo di aggiornamenti inferiore rispetto al modello presentato quest’anno, ma, trattandosi di un modello di gran successo, è logico supporre che verrà supportato ancora per molti anni. La migliore scelta da privilegiare per l’usato per iPad 2017 è il modello da 128 GB, che commercialmente ha avuto una notevole diffusione e che, quindi, si trova abbastanza agevolmente sul mercato con prezzi di poco superiori ai 300 Euro, ma che sono in diminuzione stante la concorrenza del modello più recente che ha fatto abbassare (non di poco) il prezzo degli iPad usati.

Se volete avere un modello definitivo e senza compromessi, vi consiglio il modello con modem LTE e storage da 128 GB. Se volete risparmiare qualche cosina, potete tranquillamente accontentarvi del modello Wi-Fi e con storage da 32 GB: peraltro, l’utilizzo principale di un dispositivo di questo genere, è soprattutto a casa dove la copertura Wi-Fi è sempre garantita. In alternativa, c’è sempre la possibilità di ricorrere ad un router 4G Wi-Fi portatile oppure sfruttare il tethering sul proprio smartphone per condividere il proprio piano dati quando si è in mobilità.

La versione wi-fi:

La versione LTE:

Se siete proprio sulle spese, un altro modello di iPad che vi sento di consigliarvi senza riserve l’iPad Air 2, soprattutto se dotato di storage interno di almeno 64 GB. La presenza di 1 GB a bordo e di un processore più lento rispetto ad iPad 2017 peggiora l’esperienza di utilizzo, soprattutto se utilizzate applicazioni molto pesanti. Ma per l’utilizzo quotidiano relativo alla navigazione Web, alla visione di video su YouTube, Netflix o altre piattaforme di streaming, si tratta di un dispositivo ancora eccezionale. Infatti, grazie al display luminoso e brillante, iPad Air 2 uno è la scelta ideale per mantenere il proprio budget di acquisto sotto i 300 Euro ed avere un modello eccezionale.

Scarterei, invece, tutti i modelli di iPad con schermo da 9,7 pollici precedenti ad iPad Air 2. In primo luogo, non offrono più aggiornamenti verso iOS 10 (anche se ho qualche dubbio relativamente ad iPad quattro), in secondo luogo probabilmente saranno deludenti nell’esperienza di utilizzo con le applicazioni, soprattutto se aggiornate alle ultime versioni.

Vale la pena prendere in considerazione un iPad Pro usato?

Ovviamente sì, anche perché la commercializzazione sia del modello da 9,7 pollici che da 12 pollici è ormai avvenuta da diversi anni. Il prezzo degli iPad Pro usati è infatti proporzionalmente ancora molto elevato, anche perché l’interesse del mercato per questo genere di prodotti è piuttosto elevato. Il modello da prendere in considerazione è certamente l’iPad Pro 10.5 del 2017: un modello molto riuscito, un bellissimo display già allora con refresh rate progressivo a 120Hz e ancora molto veloce.

Se riuscite a trovare una buona offerta di un iPad Pro più recente del 2018 o del 2020 (in una qualsiasi delle due versioni), conviene però dotarli di tutti gli accessori come la smart keyboard e la Apple Pencil (di prima generazione per il modello da 10,5 pollici, di seconda generazione per il modello da 11 o 13 pollici del 2018 e 2020). Probabilmente si avrà in questo caso un controvalore notevole, anche perché questi accessori costano molto. In in definitiva, vale la pena considerare un iPad Pro solo se effettivamente dotato di tutti gli accessori: in tal caso optando per una soluzione usata, possiamo avere un risparmio effettivo di più di 500 €.

Acquistare un iPad Pro (preferibilmente da 9,7″) usato è consigliabile solo se si trova con smart keyboard e stilo inclusi: allora il risparmio potrebbe essere consistente.

Quanto costano gli accessori?

Se si opta per gli accessori nuovi, risparmiando sull’acquisto dell’iPad in sé, è possibile sfruttare qualche offerta su Amazon, oppure ricorrere al mercato di seconda mano:

Photo Product Price Buy
Apple Pencil (Prima...image Apple Pencil (Prima Generazione) 89,00 € Amazon
Apple Pencil (seconda...image Apple Pencil (seconda generazione) 122,00 € Amazon

Il prezzo della smart keyboard per iPad Pro oppure della Magic Keyboard per i modelli del 2018 o del 2020 non è popolare, ma anche in questi casi, con un po’ di fortuna, si riesce a beneficiare di qualche sconto:

Privilegiate i modelli dove si può ottenere ancora Apple Care

Una delle cose che mi sento di suggerire è che se acquistate un modello che a meno di un anno e viene offerto con la fattura di vendita, soprattutto se si tratta di un modello commercializzato per il mercato italiano, vi sarà possibile estendere la garanzia grazie al servizio Apple Care, che offre numerosi benefit a fronte di un costo piuttosto limitato (circa 50 €). Ogni qual volta, in passato, che ho dovuto usufruire del servizio di assistenza Apple o sempre ricavato esperienze positive, motivo in più per considerare gli iPad un acquisto duraturo e affidabile per il futuro.

AppleCare è una marcia in più se il tablet è ancora nel primo anno di garanzia: se attivata copre tantissime evenienze di guasto o rottura accidentale, risparmiando tanti grattacapi.

Conclusioni

Con i prezzi in sostanziale discesa, comprare oggi un iPad usato è molto meno impegnativo rispetto a un tempo. L’ecosistema offerto dal sistema operativo iOS giustifica senza dubbio il maggior costo di questi dispositivi che, anche se acquistati usati, spesso hanno un costo paragonabile a quello di dispositivi Android di pari livello (o con caratteristiche hardware apparentemente superiori) però nuovi. Il vantaggio competitivo di iOS è notevole in tutti i settori e si può apprezzare maggiormente su iPad, che non su iPhone, che, a mio parere, è ormai sullo stesso livello di molti smartphone top di gamma offerti anche con sistema operativo Android.
Chiaramente si tratta di miei opinioni personali, ma se si prende in considerazione il mercato dei tablet, sono in molti a pensarla come me.

Esperto di sistemi operativi, soluzioni per le aziende e la PA, ma anche appassionato di viaggi, automobili e di politica internazionale. Mi occupo di Information Technology da oltre 20 anni.

Rispondi