La tecnologia USB Type C prende piede, come ho descritto già in altri post. Fra le caratteristiche più interessanti del nuovo standard vi è anche la capacità di erogare molta più energia del precedente standard ed essere quindi utilizzabile come porta di ricarica anche per dispositivi ad alto consumo energetico come laptop, monitor e altro.

Il PowerBank, quindi, se dotato di una porta USB Type C può essere sfruttato per un ampio raggio di dispositivi, superando il tradizionale utilizzo per il solo smartphone o tablet. Ovviamente si possono sfruttare anche i PowerBank di vecchia generazione, se dotati degli opportuni adattatori.

Il vantaggio si avrà, ulteriormente, se il PowerBank viene impiegato per ricaricare uno smartphone o tablet ed è anche dotato della tecnologia QuickCharge 3.0, in grado di ottimizzare al massimo i tempi di ricarica.

I modelli in commercio non sono molti, esaminiamoli.

[td_smart_list_end]