Transmission Control Protocol governa il flusso di informazioni su una rete di computer. TCP lavora insieme a Internet Protocol in un ben conosciuto duo abbreviato come TCP/IP. Incontrerai questi termini sulle impostazioni di rete di tutti i tuoi computer o smartphone quando esplori le impostazioni relative alla connessione. IP ha a che fare con l’indirizzamento e l’instradamento dei pacchetti di dati da una sorgente ad una destinazione mentre TCP gestisce l’affidabilità della trasmissione.

Cosa fa TCP

TCP controlla il trasferimento dei dati per promuovere l’affidabilità. Sulle reti come Internet, i dati sono trasmessi in pacchetti, che sono unità di dati inviati in modo indipendente sulla rete e riassemblati a destinazione.

La trasmissione dei dati su una rete avviene in layer (strato), ogni protocollo su di un layer sta facendo qualcosa di complementare con quello che gli altri stanno facendo. Questo gruppo di layer è chiamato stack di protocollo. TCP e IP lavorano mano nella mano sullo stack, uno sopra l’altro.

Per esempio, uno stack può includere HTTP > TCP > IP > Wi-Fi. Questo significa che quando, per esempio, un computer accede ad una pagina web, utilizza il protocollo HTTP per ottenere la pagina web in HTML, TCP per controllare la trasmessione, IP per governare l’incanalamento sulla rete (Internet) e Wi-Fi per gestire la trasmissione sulla rete locale.

TCP è comunque responsabile per assicurare l’affidabilità durante la trasmissione. Una trasmissione di dati affidabile è una nella quale i seguenti requisiti sono rispettati.

  • Tutti i pacchetti raggiunto la destinazione e non ci sono pacchetti persi.
  • Non ci sono ritardi tali che possano influire sulla qualità dei dati
  • Tutti i pacchetti dati sono riassemblati nell ‘ordine giusto.

Come funziona TCP

TCP numera i suoi pacchetti. Si assicura che abbiano un tempo limite per raggiungere la destinazione (una durata di molte centinaia di millisecondi è chiamata time-out) e altre previsioni tecniche. Per ognuno dei pacchetti ricevuti, il dispositivo inviante viene notificato attraverso un pacchetto chiamato acknowledgment. Il nome dice tutto. Dopo un time-out, nessun acknowledgment viene ricevute, la sorgente invia un’altra copia del pacchetto probabilmente perso o ritardato. I pacchetti fuori uso sono anche contrassegnati come not acknowledged. In questo modo, tutti pacchetti sono sempre assemblati in ordine, senza buchi e all’interno di una specifica e accettabile finestra di ritardo.

Indirizzamento TCP

Mentre IP offre un completo meccanismo di indirizzamento conosciuto come indirizzi IP, TCP non ha un sistema così elaborato di indirizzamento. Non ne ha bisogno. Utilizza solo i numeri forniti dal dispositivo che sta funzionando per identificare dove vengono ricevuti o inviati i pacchetti per quel servizio. Questi numeri sono chiamate porte. Per esempio, un browser web usa la porta 80 per TCP. La porta 25 governa le email in uscita con il protocollo SMTP. Il numero di porta spesso è accoppiato con l’indirizzo IP del servizio. Ad esempio: 192.168.1.1:80.

Esperto di sistemi operativi, soluzioni per le aziende e la PA, ma anche appassionato di viaggi, automobili e di politica internazionale. Mi occupo di Information Technology da oltre 20 anni.

Rispondi