Una rete peer-to-peer è un approccio alle reti di computer in cui tutti i computer condividono una responsabilità equivalente per l’elaborazione dei dati. La rete peer-to-peer (nota anche come rete peer) differisce dalla rete client-server, in cui dispositivi specifici hanno la responsabilità di fornire o servire dati e altri dispositivi consumano o agiscono in altro modo come client di quei server.

Caratteristiche di una rete peer

Il networking peer-to-peer è comune nelle piccole reti locali (LAN), in particolare nelle reti domestiche. Entrambe le reti domestiche cablate e wireless possono essere configurate come ambienti peer-to-peer.

I computer in una rete peer-to-peer eseguono gli stessi protocolli di rete e software. I dispositivi di rete peer sono spesso situati fisicamente l’uno vicino all’altro, in genere nelle case, nelle piccole imprese e nelle scuole. Alcune reti peer, tuttavia, utilizzano Internet e sono geograficamente disperse in tutto il mondo.

Le reti domestiche che utilizzano router a banda larga sono ambienti ibridi peer-to-peer e client-server. Il router fornisce la condivisione della connessione Internet centralizzata, ma i file, la stampante e la condivisione di altre risorse vengono gestiti direttamente tra i computer locali coinvolti.

Reti peer-to-peer e P2P

Le reti peer-to-peer basate su Internet sono diventate popolari negli anni ’90 grazie allo sviluppo di reti di condivisione di file P2P come Napster. Tecnicamente, molte reti P2P non sono reti peer pure, ma piuttosto progetti ibridi in quanto utilizzano server centrali per alcune funzioni come la ricerca.

Reti Wi-Fi peer-to-peer e ad hoc

Le reti Wi-Fi (wireless) supportano connessioni ad-hoc tra i dispositivi. Le reti Wi-Fi ad hoc sono pure peer-to-peer rispetto a quelle che utilizzano router wireless come dispositivo intermedio. I dispositivi che formano reti ad hoc non richiedono alcuna infrastruttura per comunicare.

Vantaggi di una rete peer-to-peer

Le reti P2P sono robuste. Se un dispositivo collegato va  giù, la rete continua. Nelle reti client-server, quando il server si arresta, porta con sé l’intera rete.

I computer in gruppi di lavoro peer-to-peer possono essere configurati per consentire la condivisione di filestampanti  e altre risorse su tutti i dispositivi. Le reti peer consentono di condividere i dati in entrambe le direzioni, sia per i download su un computer che per i caricamenti da un computer.

Su Internet, le reti peer-to-peer gestiscono un volume elevato di traffico di condivisione di file distribuendo il carico su molti computer. Poiché non si basano esclusivamente su server centrali, le reti P2P scalano meglio e sono più resilienti delle reti client-server in caso di guasti o colli di bottiglia del traffico.

Le reti peer-to-peer sono relativamente facili da espandere. Man mano che il numero di dispositivi nella rete aumenta, la potenza della rete P2P aumenta, poiché ogni computer aggiuntivo è disponibile per l’elaborazione dei dati.

Problemi relativi alla sicurezza

Come le reti client-server, le reti peer-to-peer sono vulnerabili agli attacchi alla sicurezza.

  • Poiché ogni dispositivo partecipa al routing del traffico attraverso la rete, gli hacker possono facilmente lanciare attacchi denial of service.
  • Il software P2P funge da server e client, il che rende le reti peer-to-peer più vulnerabili agli attacchi remoti rispetto alle reti client-server.
  • I dati corrotti possono essere condivisi sulle reti P2P modificando i file presenti sulla rete per introdurre codice dannoso.

Esperto di sistemi operativi, soluzioni per le aziende e la PA, ma anche appassionato di viaggi, automobili e di politica internazionale. Mi occupo di Information Technology da oltre 20 anni.

Rispondi